Home / Gravidanza / A COLLOQUIO CON LA NUTRIZIONISTA: GRAVIDANZA, ESTATE CON IL PANCIONE

A COLLOQUIO CON LA NUTRIZIONISTA: GRAVIDANZA, ESTATE CON IL PANCIONE

Fondamentale è affidarsi a personale esperto fin dalle prime settimane di gestazione

“Sono incinta, e ora cosa mangio?” Considerato uno dei periodi più significativi per la donna, la gestazione si affronta egregiamente seguendo semplici norme di condotta. Fondamentale è affidarsi a personale esperto fin dalle prime settimane di gestazione: non dimentichiamo che il benessere della gestante incide su quello del nascituro. Frequentemente mi si pongono domande su quale sia l’alimentazione da seguire soprattutto se la gestazione avviene in estate. Premetto: già prima del concepimento fino a tutto il periodo in cui il bambino verrà allattato al seno è importante mangiare con attenzione e gli integratori alimentari son necessari solo su consiglio e non “per sentito dire”. Non esiste una dieta modello ma ci sono valide linee guida. Importante è monitorare l’aumento di peso che potrebbe dipendere non dalla crescita del bimbo ma da edemi e accumuli di grasso della madre. La suddivisione dei ginecologi sui trimestri di gravidanza è la medesima anche per i nutrizionisti poichè il fabbisogno del feto in sviluppo si modifica; così l’alimentazione della madre deve seguire tale esigenza. In generale è opportuno adottare una dieta varia e privilegiare piatti semplici. Avere la giusta idratazione è fondamentale: assumere abbastanza acqua prestando attenzione al colore dell’urina che almeno una volta al giorno deve essere molto chiaro. Consumare alimenti di stagione e non surgelati, non farsi mai mancare carne bianca e pesce, formaggi magri, latte e yoghurt. Raccomandate 5 porzioni di frutta e verdura al giorno di colori diversi. Mangiare frutta secca a guscio (noci e mandorle soprattutto), spesso abbandonata in estate, perché ottima fonte di oligoelementi, vitamine e grassi buoni. Preferire farine integrali, riso e patate lessate. Condire solo con olio extravergine di oliva a crudo e poco sale. Evitare il caffè, thè, bibite con cola, gli alcolici, fritture e snack confezionati. Concludendo, la gestazione non deve destare eccessive preoccupazioni. L’estate non aiuta chi vive con il pancione ma apportare le giuste modifiche al piatto è utile per non correre inutili rischi e vivere anche l’aspetto alimentare come uno dei momenti positivi della gravidanza.

A cura della Dott.ssa Barbara Danielli – Cell. 3384099386
www.nutrizionistadaniellibarbara.it – Mail: bdnutrizione@yahoo.it

Guarda Anche

Ecco il gesto più pericoloso che un genitore possa fare al figlio che piange

C’è un gesto, spesso fatto senza cattive intenzioni, che può risultare molto pericoloso e provocare …