Home / Scuola / CASTELLAMONTE

CASTELLAMONTE

Il corpo di Elisa Berton, la 27enne di Bruino insegnante della scuola materna Giraudo di Castellamonte, ancora non si trova. O meglio, i soccorritori hanno capito il punto dove può essere sepolto dalle rocce, ma è ancora troppo pericoloso per tentare l’operazione di recupero. Accanto a quello della ragazza, ci dovrebbe essere anche il corpo di Alessandro Lombardini, fratello di Luca, l’unico recuperato sul Monte Bianco dove i tre sono morti oltre una settimana fa cadendo in un crepaccio. Non c’è più alcuna speranza di ritrovare viva la maestra anche se è ancora formalmente dispersa.

La speranza nelle ricerche, ormai, ha lasciato posto al dolore. «Una ragazza solare, portata per l’insegnamento, sportiva e sempre pronta a dare una mano». E’ il ritratto che fanno di Elisa Berton le colleghe della scuola materna Giraudo di Castellamonte, dove la ragazza ha insegnato quest’anno. «Era passata di ruolo poche settimane fa – conferma il dirigente scolastico Federico Morgando – avevo firmato il decreto a luglio. E questo in virtù dell’anno di prova concluso a pieni voti qui a Castellamonte. Una ragazza molto appassionata ed energica. Sempre positiva e capace di instaurare un bel rapporto con i bambini». Laureata in scienze della formazione, benchè residente a Bruino, tutti i giorni faceva la spola con Castellamonte per insegnare alla scuola dell’infanzia.

«Spesso arrivava con il casco e il giubbotto perchè veniva a scuola in moto – dice ancora Morgando – con la nomina ad insegnante di ruolo aveva ottenuto anche il trasferimento vicino a casa. Era molto contenta perchè avrebbe avuto più tempo per lo sport ma anche un po’ dispiaciuta di dover lasciare Castellamonte, visto il bel rapporto instaurato con le colleghe e con i bimbi». Per la piccola scuola della città della ceramica, Elisa è stata sostanzialmente un esempio positivo, capace di abbinare l’attività scolastica d’insegnamento alle numerose pratiche sportive che seguiva con grande professionalità. Il suo ricordo resterà per sempre vivo in città.

Guarda Anche

Ospedale Santa Chiara: inaugurata la nuova area travaglio e parto

 Nuova vita per il percorso nascita in Aoup. Sono infatti terminati allo stabilimento ospedaliero di …