Home / Neonati / Cesareo Metodo Stark Milano: gli ospedali e tutto quello da sapere

Cesareo Metodo Stark Milano: gli ospedali e tutto quello da sapere

Negli ultimi anni, in Italia, si sta diffondendo un taglio cesareo dolce, stiamo parlando del Metodo Stark. Anche Milano si è adeguata a questa nuova tecnica chirurgica, scopriamo insieme gli ospedali e tutto quello da sapere. Grazie a questo metodo si riduce di molto il trauma di chi è costretta a partorire con questo tipo di metodo.

:

Parto cesareo presenza papà: gli ospedali dove è possibile farlo

Parto cesareo: cosa portare in ospedale

Cesareo dolce

Il metodo Stark detto anche cesareo dolce, è un tipo di taglio cesareo dove l’incisione viene fatta nella parte superiore del pube a circa 2 centimetri di distanza. In questo modo si potranno allargare le pareti muscolari ed estrarre il bebè. L’operazione dura in totale circa 30 minuti. Dopo la nascita del bebè, si utilizzeranno alcuni punti di seta per chiudere l’incisione.

A differenza del tradizionale taglio cesareo, con il metodo Stark il peritoneo e i muscoli dell’addome non vengono ricuciti, ma vengono lasciati cicatrizzare naturalmente. Nel taglio cesareo classico, chiamato anche Pfannenstiel, l’incisione viene fatta orizzontalmente a circa 10 centimetri dal pube. Questa tecnica chirurgica taglia anche gli strati addominali ed il peritoneo e viene spostata la vescica per estrarre il neonato. Per la chiusura dell’incisione vengono utilizzati i punti metallici, rimossi poi dopo una settimana.

Parto cesareo Stark

Incidendo solo la pelle e la parete dell’utero, la ripresa dopo il cesareo Metodo Stark Milano è ovviamente più veloce. La tecnica è stata ideata dal chirurgo Michael Stark, un ginecologo israeliano. Per effettuare questa tecnica chirurgica occorre una grande esperienza da parte del chirurgo.

Per arrivare all’utero ed estrarre il bambino, il chirurgo deve infatti spostare le fasce muscolari invece che tagliarle. I benefici per la donna sembrano molti: minore dolore; minor danno ai tessuti e cicatrizzazione più semplice e veloce; recupero post-operatorio più veloce; ripresa più veloce dell’attività intestinale e dell’alimentazione; tempi operatori ridotti di circa 20 minuti.

Cesareo Metodo Stark Milano

La tecnica ideata dal dottor Stark è relativamente giovane e risale ai primi anni ’90. La procedura venne presentata nel 1994 durante il Congresso Mondiale di Montreal. L’idea di fondo è quella di ridurre al minimo l’uso del bisturi in favore delle dita. Stark è convinto che le fasce muscolari si possono tranquillamente spostare con le mani, senza inciderle. Ciò permette una riduzione del rischio di sanguinamento e di infezioni. Una volta terminato l’intervento esse torneranno alla loro posizione originale, senza aver subito alcun trauma o danno.

Il metodo Stark è stata messo a punto in Africa per essere utilizzata nelle strutture con scarsissime attrezzature e risorse sanitarie. In seguito venne perfezionata e adattata per essere praticata negli ospedali. Ecco dove viene praticato il cesareo con metodo Stark a Milano.

Ospedale Luigi Sacco di Milano

La paziente che deve essere sottoposta a parto cesareo viene ricoverata il mattino dell’intervento. Il futuro papà accompagna la mamma in sala operatoria, sia in caso di cesareo programmato sia in urgenza. In corso di cesareo, qualora le condizioni cliniche lo consentano e se la madre lo desidera, le viene mostrata l’estrazione lenta e progressiva del bimbo, e poi favorito subito il contatto mammabambino.

Per informazioni:
Sala parto tel. 02 3904.2256 (24 ore su 24 ore)
Neonatologia tel. 02 3904.2675 dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00

Ospedale Mangiagalli di Milano

Il parto con taglio cesareo può avvenire anche in particolari condizioni cliniche durante la fase del travaglio. Il ginecologo opterà per il taglio cesareo se durante il travaglio dovessero verificarsi situazioni che possono mettere a rischio il bambino, oppure se ci fossero difficoltà ad affrontare il parto naturale.

Per ogni ulteriore informazione la segreteria del Mangiagalli è aperta dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 16.30. Tel. 02579920157

Guarda Anche

La battaglia del trans Freddy: «Io, padre del bimbo che ho partorito»

LONDRA – Padre, madre, genitore? Arriva in tribunale in Gran Bretagna la battaglia di Freddy …