Home / Gravidanza / Curiosità in gravidanza: il “Chiama Angeli” – Ticinonline

Curiosità in gravidanza: il “Chiama Angeli” – Ticinonline

ll Chiama Angeli è anche detto «Bola messicana» (“Bola” in messicano significa proprio ciondolo). Fin dall’antichità in tutto il Messico, le madri donavano alle proprie figlie in dolce attesa una bola come augurio di buon auspicio, ovvero un ciondolo sferico formato da una lunga catenella in metallo, che arriva più o meno fino all’ombelico. In fondo vi è appesa una pallina con uno xilofono interno, capace di richiamare l’angelo custode a protezione della madre e del nascituro per tutti i 9 mesi di gestazione. 

Questo oggetto è un vero portafortuna dalle funzioni benefiche, e oggi è divenuto uno splendido regalo da fare a tutte le future mamme. Il suono che emette è delicato e rilassante per il bambino nella pancia. 

Nella religione cattolica si crede all’esistenza degli angeli custodi e proprio questo ciondolo sarebbe in grado di richiamare l’angelo custode che accudirà la mamma e il bambino durante i nove mesi di gravidanza.

La scienza, invece, dice che il “Chiama Angeli” servirebbe a calmare il bambino. Inoltre, grazie al suo dolce suono, quando la mamma si muove, il bambino comprenderà la differenza tra il giorno e la notte.

Questo gioiello può essere tramandato di madre in figlia. Infatti, molto spesso il vero angelo custode è proprio la mamma! Quando il bambino sarà nato potrete appendere il ciondolo alla culla, il suo suono lo farà sentire al sicuro, come lo era nel grembo della mamma.

Laura di TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Guarda Anche

Ragazza partorisce di notte nel boschetto della droga di Rogoredo: il neonato in astinenza da eroina

in foto: Immagine di repertorio Sta seguendo una terapia specifica il neonato nato nella notte …