Home / Scuola / Inaugurata la biblioteca di classe alla Scuola Primaria Sapienza

Inaugurata la biblioteca di classe alla Scuola Primaria Sapienza

Metti insieme un’idea, dei libri, dei bancali donati, un nonno che realizza degli scaffali e tanti bambini. Sembrerebbero i protagonisti di una favola ed invece è quanto accaduto alla scuola Primaria Sapienza di Fermo dove è stata realizzata una biblioteca di classe. Il taglio del nastro emozionante, alla presenza della dirigente Marinella Corallini, della responsabile della biblioteca ragazzi di Fermo Raffaella Ramini, delle docenti, fra cui Caterina Vitali che ha coordinato il progetto denominato “A Tutta Lettura” e soprattutto loro, i bambini. Quelli della quarta classe che ospita la biblioteca e quelli della scuola che usufruiranno del servizio, come in una vera biblioteca con il prestito che segue ad una registrazione del lettore che si immergerà nelle pagine del libro.

 

Bambini che potranno scegliere fra 120 titoli, tutti catalogati e che li ha visti in questi mesi prima dell’inaugurazione di stamattina, essere formati dalla biblioteca per ragazzi, apprendendo nozioni su come si organizza una biblioteca, le caratteristiche dei libri, come si catalogano, apprendere tutte quelle informazioni necessarie per poter curare il servizio di prestito dei libri.

 

“Questo evento – ha detto la direttrice della biblioteca Spezioli di Fermo Maria Chiara Leonori – mi fa pensare alle parole di Marguerite Yourcenar: “fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro l’inverno dello spirito”. Sta nella mission della Biblioteca Civica “Romolo Spezioli” lo stretto raccordo con il mondo della scuola cittadino, di ogni ordine e grado e dare, come in questo caso, supporto alla ideazione, alla strutturazione e alla gestione di biblioteche scolastiche cittadine, come quella di recentissima inaugurazione della “Leonardo da Vinci”, quella del Liceo Classico “A. Caro”e, naturalmente, la nuovissima biblioteca di classe della Scuola Sapienza, alla quale va l’augurio di nutrire e di divertire quanto più possibile i suoi futuri, piccoli lettori”.

 

Un’emozione bellissima per tutti coloro che hanno vissuto questa mattina un momento breve ma intenso e pregno di significati in nome della lettura che apre la mente e fa volare la fantasia.

Guarda Anche

SMA ovvero atrofia muscolare spinale, malattia rara di origine genetica

SMA ovvero atrofia muscolare spinale, malattia rara (1.000 malati vivono, oggi, in Italia; colpito in …