Home / Neonati / La presentazione del libro “La ragazza che ero, la riconosco” con Silvia Neonato

La presentazione del libro “La ragazza che ero, la riconosco” con Silvia Neonato

Schegge di Autobiografie femministe (iacobelli editore). Incontro a cura di UDI (Unione Donne in Italia). Genova, anni Settanta: molte donne, come in altre città italiane, partecipano l movimento femminista che riempie le piazze. Ma fanno contemporaneamente anche un lavoro più nascosto, riunendosi in collettivi nelle case e nelle sedi più o meno provvisorie che la politica povera della sinistra extraparlamentare poteva mettere a disposizione in quegli anni.

Quel lavoro, vera e propria pratica politica definita “autocoscienza”, ha segnato la vita di tutte ed è l’eredità che le ragazze del ’68 lasciano alle donne venute dopo. A quarant’anni di distanza, otto donne di quel collettivo femminista genovese si sono reincontrate, per provare a raccontare che cosa è successo nel frattempo a ciascuna di loro e al mondo.

Questi frammenti di biografie femministe illuminano una stagione di forte impegno ancora troppo lacunosamente ricostruita, affondando nella storia personale di ognuna, nelle differenze di classe e collocazione, nelle reciproche relazioni e nelle vicende di una città, dal dopoguerra a oggi.

Silvia Neonato, giornalista e saggista, è nata e vive a Genova. Ha lavorato lla Rai e per molti anni nel mensile NoiDonne per poi diventare responsabile delle pagine culturali del Secolo XIX.

Sabato 8 giugno ore 18.30 presentazione del libro di poesie Cambio di Stagione di Gabriella Mignani (Edizioni Helicon).

Il libro è una raccolta di una piccola parte delle poesie che l’ autrice ha scritto nel corso di decenni, decisa a non pubblicarne alcuna, fermamente convinta, come De Andrè (e prima di lui Benedetto Croce ), che la vera Poesia sia di pochi e per pochi. 

Alcuni eventi e alcune persone le hanno fatto cambiare idea, tuttavia questa è la prima e l’ ultima raccolta che Gabriella Mignani, intende pubblicare e, volutamente, il libro è diviso non in stagioni della vita, ma in stagioni atmosferiche, mescolando luoghi e tempi, in un ordine solo apparente.

Gabriella Mignani è nata a Messina, da padre ligure e madre calabrese. Giornalista e scrittrice, vive alla Spezia, dove svolge un’ intensa attività di operatrice culturale. Ha pubblicato la raccolta di racconti “ Effetti indesiderati “ (Cinque Terre, 2010 ) e il saggio “ La Cittadella ( Memoranda, 2013 ) sulle criticità della famiglia italiana ( il libro è presente nella biblioteca dell’ Università di Dublino, dipartimento di Italianistica ).
Cura recensioni di libri, presentazioni di autori, mostre d’arte.

Guarda Anche

Autunno e inverno 2016: come vestire un neonato?

Freddo, pioggia e vento: come portare un po’ di colore ed allegria nell’armadio dei neonati …