Home / Scuola / Mini Oscar Scienza, premiata la III C della scuola primaria Don …

Mini Oscar Scienza, premiata la III C della scuola primaria Don …

Il mini Oscar degli scienziati in erba è andato agli alunni della III C della scuola primaria Don Lorenzo Milani del comprensivo Bartolomeo Sestini di Agliana. Guidati dalle insegnanti Ester Fagni, Paola Francesca Reda e Francesca Scarola hanno presentato il loro Prodotto d’ingegno che hanno chiamato “La scienza è una passione: donne speciali da tutto il mondo”.

Il titolo di miglior lavoro presentato dalle medie inferiori è andato a il “Viaggio nel tempo: la meteorologia alla corte dei Medici” degli alunni della II D della Martin Luther King di Bottegone, con gli insegnanti Simona Esseni e Duccio Tognini.

Nella sezione riservata alla secondaria di secondo grado ha prevalso “Oh my clock”, il progetto di un orologio da polso per non udenti, ideato dai ragazzi della IV B sezione design industriale del Liceo artistico “Policarpo Petrocchi” di Pistoia, insieme ai loro insegnanti Rossella Baldecchi e Enrico Raiser.

E’ questo il verdetto pronunciato, a nome della giuria da lei presieduta, da Daniela Bortoletto, efficace anche nell’inedita veste di presentatrice della cerimonia finale, professoressa di fisica sperimentale delle particelle presso la Oxford University, testimonial della prima edizione di “Sì…Geniale!”, il concorso bandito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia per promuovere negli studenti l’amore per la scienza.

I vincitori della III C della primaria di Agliana

Il lavoro dei vincitori della sezione scuole primarie è un percorso per appassionare i bambini al valore della scienza attraverso la scoperta della vita e delle principali ricerche di alcune donne che hanno aperto nuove strade di accesso alla conoscenza e alle pari opportunità.

I giovanissimi della III C della primaria “Don Milani” di Agliana, guidati dalle loro insegnanti Ester Fagni, Paolafrancesca Reda e Francesca Scarola, hanno compiuto un percorso che doveva appassionarli al valore della scienza. Ne sono usciti i ritratti, le biografie e l’analisi dell’impego di sei donne scienziato, tre italiane e tre straniere. Si va da Rita Levi Montalcini a Margherita Hack, a Marie Curie. I bambini hanno disegnato i loro ritratti, predisposto cartelloni in cui spiegano il valore del loro lavoro e anche un video per illustrare l’importanza dell’impegno a favore della scienza.

Gli alunni della Media di Bottegone ci conducono alla scoperta della meteorologia e del suo sviluppo alla corte dei Medici. Hanno realizzato modelli di igrometri storici costruiti con materiali di recupero e una fontana che funziona sfruttando la pressione atmosferica, che hanno dedicato ad Evangelista Torricelli. Hanno composto un brano sperimentale ispirato all’idraulica e alla pressione nei fluidi, nel quale suoni campionati e strumenti musicali si amalgamano a frasi tratte dalle lettere di Galilei e Torricelli. Hanno anche contribuito alla corretta divulgazione dell’argomento correggendo la pagina dell’enciclopedia online Wikipedia dedicata all’Accademia del Cimento. Una parte del percorso è stata svolta in lingua inglese, un buon metodo per riflettere sull’etimologia dei termini scientifici.

I ragazzi della IV B del Liceo Artistico hanno prevalso con il loro progetto di orologio da polso per non udenti, un’idea che stanno brevettando e che si propongono di realizzare materialmente. Ha l’aspetto di un semplice orologio da polso, ma è in grado di memorizzare e riconoscere i suoni che il suo possessore non può sentire. Così se squilla il campanello e lui non è nella stanza in cui si accende una luce per indicarlo, l’orologio vibra al suo polso mentre sul display compare l’immagine del campanello. E così via per altri suoni. O my clock sarà anche dotato di cinturini in ecopelle realizzati utilizzando scarti di frutta.

I vincitori della III C della primaria di Agliana 3

Alle tre scuole a cui appartengono le classi vincitrici la Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia darà un assegno da 10.000 euro destinato all’acquisto di strumenti tecnici e materiali, in grado di migliorare l’apprendimento degli studenti. E un premio speciale verrà assegnato all’Istituto comprensivo statale “Galileo Chini” di Montecatini Terme, cioè alla scuola con il maggior numero di classi partecipanti, ben 9, premiata “per la risposta alta, in qualità e quantità” fornita a “Sì…Geniale!”.

“Ma a vincere – ci tiene a precisare Luca Iozzelli, presidente della Fondazione – sono state la fantasia, la passione e l’inventiva di tutti i partecipanti, che ringrazio per il loro lavoro e per l’entusiasmo e la competenza che hanno mostrato in questa fase finale. E’ stato per noi un piacere aprire a loro e alla città i locali della Fondazione che consideriamo un patrimonio di tutti e che non potevano avere miglior utilizzo di questo”.

La giuria che ha scelto i vincitori oltre che da Daniela Bortoletto era composta da Eleonora Aquilini, Pietro Di Martino, Carlo Fiorentini, Giuseppe Fiorentino, Enrico Giusti, Andrea Gori, Olivia Levrini e Elisabetta Meacci.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pistoia

Guarda Anche

La musica fa bene ai bambini?

Anche la musica conta per lo sviluppo cerebrale dei bambini piccoli. Ma quali evidenze ci …