Home / Neonati / Ritirati dal mercato i prodotti dell’azienda Aia: spinacine e cotolette

Ritirati dal mercato i prodotti dell’azienda Aia: spinacine e cotolette

iStock

Le spinacine e le cotolette dell’Aia sono stati ritirati dal mercato perchè all’interno potrebbero presentare un corpo estraneo.

Sul sito del Ministero della Salute e sul sito dell’azienda Aia è apparso un avviso per il richiamo e ritiro dal mercato di due prodotti dell’azienda che è presente da molti anni sul mercato nella vendita di carni bianche.

L’azienda invita i consumati a non consumare il prodotto ed ove è possibile riportarlo in negozio a causa di una contaminazione dell’alimento di un corpo estraneo.

I due prodotti ritirati dal mercato: Le “Spinacine e le cotolette Bigger XXL” dell’Aia

L’azienda Aia ha ritirato dal mercato due dei prodotti che produce, perché ci sono stati dei problemi durante le procedure di autocontrollo che vanno ad assicurare la sicurezza dell’alimento.

I prodotti ritirati dal mercato sono:

Spinacine da 220 grammi (due pezzi) e 440 grammi (quattro pezzi) con il numero di lotto 07258020
Bigger XXL da 280 grammi con il numero di lotto 07258011.

Tutti i prodotti richiamati hanno la data di scadenza 8 giugno 2019 e sono stati prodotti da Agricola Tre Valli Società Cooperativa, nello stabilimento di via Speranza 7, a Santa Maria di Zevio, in provincia di Verona.

Ritirati dal mercato prodotti Aia. Credits: Aia.it

Nell’avviso l’azienda specifica: ”AIA desidera informare i propri consumatori di aver avviato il richiamo dalla vendita delle confezioni di due lotti di prodotti panati. A seguito delle procedure di autocontrollo che vengono svolte nei siti produttivi, l’azienda ha rilevato la possibile presenza di frammenti di plastica bianca”.

L’avviso è stato diffuso anche sul sito del Ministero della Salute e da anche diverse catene di supermercati. La Coop ed anche i supermercati Bennet hanno comunicato il richiamo dei prodotti.

L’azienda Aia invita i consumatori “che avessero già acquistato un prodotto appartenente ai due lotti interessati a riconsegnare le confezioni in loro possesso ai punti vendita in cui hanno effettuato l’acquisto”. Qualora si voglia si potrà procedere alla sostituzione del prodotto o ad un rimborso in denaro.

L’ AIA si è scusata con i propri clienti e consumatori per qualsiasi inconveniente causato da questo richiamo volontario.

Omogenizzato alla plastica: mamma friulana salva prontamente la figlia

Voi unimamme consumate queste prodotti? Controllate il sito del Ministero per verificare la presenza di qualche avviso di questo tipo?

 

Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Guarda Anche

Lisa Marzoli: gravidanza a rischio per la giornalista

Lisa Marzoli: la conduttrice de ‘La vita in diretta’ ha raccontato della gravidanza difficile e …