Home / Scuola / Sospetto caso di morbillo in una scuola dell’infanzia di Faenza: scatta la profilassi

Sospetto caso di morbillo in una scuola dell’infanzia di Faenza: scatta la profilassi

L’Ausl ha chiesto alle famiglie degli altri bimbi di anticipare il secondo richiamo del vaccino contro il virus

C’è un sospetto caso di morbillo in una scuola dell’infanzia di Faenza. In attesa degli esiti di laboratorio, l’Ausl Romagna ha avviato l’indagine epidemiologica e ha chiesto alle famiglie degli altri bimbi che frequentano l’istituto di anticipare, nel caso non lo abbiano già fatto, il secondo richiamo del vaccino contro il virus.

Il caso, di cui dà conto stampa locale, arriva a qualche settimana dalla scadenza stabilita dalla legge secondo la quale dal 10 marzo scorso tutte le scuole materne e gli asili nido non avrebbero potuto più accogliere i bambini non vaccinati.

La profilassi è scattata anche per insegnanti e adulti eventualmente non vaccinati.

Tra l’altro a causa del focolaio epidemico di morbillo esistente nel Riminese, nei giorni scorsi la stessa Ausl Romagna aveva promosso una campagna di vaccinazione straordinaria per giovani e adulti non immunizzati. (Ansa.it)

Forse può interessarti…  SOCIETÀ  faenza, romagna faentina, vaccini

Guarda Anche

Un bimbo su sette nasce sottopeso – Ticinonline

Un bimbo ogni sette, nel mondo, nasce sottopeso. È questo il dato che emerge da …