Home / Gravidanza / Sta male e va in ospedale all’ottavo mese di gravidanza ma viene dimessa. Torna ma la bimba era già morta

Sta male e va in ospedale all’ottavo mese di gravidanza ma viene dimessa. Torna ma la bimba era già morta

BOLOGNA – All’ottavo mese di gravidanza i era presentata al pronto soccorso lamentando forti dolori al ventre. Era stata ricoverata nel reparto di ginecologia del Sant’Orsola il 5 aprile, per problemi legati alla pressione. Poi la mattina dell’11 aprile è stata dimessa, ma verso le 19 è tornata di nuovo in ospedale perché lamentava ancora dolori al ventre.

Alle 21 la paziente è stata ricoverata e dopo i primi accertamenti i medici hanno detto al compagno della 38enne che per la bambina non c’era più niente da fare.

A questo punto la donna è stata sottoposta a un intervento per rimuovere il feto. “La famiglia ha presentato una denuncia contro ignoti – fa sapere l’avvocato – perché vuole capire se si è trattato di una disgrazia, o se invece ci siano responsabilità. Chiediamo di accertare tutto ciò che è successo nella settimana in cui la signora è stata ricoverata”.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti, ipotizzando il reato di interruzione colposa di gravidanza, in seguito alla denuncia presentata dal compagno e dai familiari di una donna di 38 anni, incinta all’ottavo mese, che l’11 aprile ha partorito all’ospedale Sant’Orsola una bimba nata morta. La donna è ancora ricoverata in seguito a una forte emorragia dovuta al distacco della placenta, ma le sue condizioni sono in fase di miglioramento.

Guarda Anche

Neonato rischia di morire dopo caduta accidentale della mamma, salvato in extremis (FOTO)

Grazie all’intervento della Polizia di Stato prima e dei medici del Pronto Soccorso e del …