Home / Gravidanza / Sta male e va in ospedale all’ottavo mese di gravidanza ma viene dimessa. Torna ma la bimba era già morta

Sta male e va in ospedale all’ottavo mese di gravidanza ma viene dimessa. Torna ma la bimba era già morta

BOLOGNA – All’ottavo mese di gravidanza i era presentata al pronto soccorso lamentando forti dolori al ventre. Era stata ricoverata nel reparto di ginecologia del Sant’Orsola il 5 aprile, per problemi legati alla pressione. Poi la mattina dell’11 aprile è stata dimessa, ma verso le 19 è tornata di nuovo in ospedale perché lamentava ancora dolori al ventre.

Alle 21 la paziente è stata ricoverata e dopo i primi accertamenti i medici hanno detto al compagno della 38enne che per la bambina non c’era più niente da fare.

A questo punto la donna è stata sottoposta a un intervento per rimuovere il feto. “La famiglia ha presentato una denuncia contro ignoti – fa sapere l’avvocato – perché vuole capire se si è trattato di una disgrazia, o se invece ci siano responsabilità. Chiediamo di accertare tutto ciò che è successo nella settimana in cui la signora è stata ricoverata”.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti, ipotizzando il reato di interruzione colposa di gravidanza, in seguito alla denuncia presentata dal compagno e dai familiari di una donna di 38 anni, incinta all’ottavo mese, che l’11 aprile ha partorito all’ospedale Sant’Orsola una bimba nata morta. La donna è ancora ricoverata in seguito a una forte emorragia dovuta al distacco della placenta, ma le sue condizioni sono in fase di miglioramento.

Guarda Anche

B-Pioneers, l hackathon per migliorare la vita delle persone con Sma

L’evento, organizzato da Wired e Biogen, avrà luogo l’8 e 9 novembre 2019 a Milano: …